Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
17

Cosa mangiare a Dubai: i piatti imperdibili

Dubai è, per eccellenza, la città della modernità e del lusso. È in continua evoluzione e trasformazione, ma non rinuncia alle proprie radici, soprattutto quando si parla di cibo. Le ricette della tradizione rimangono, tuttora, i capisaldi della cultura culinaria locale. Qui trovate una lista dei piatti più interessanti della cucina dell’Emirato.

Pesce e carne: questi i due ingredienti tipici della cucina di Dubai. Una cultura culinaria che quest’odierna metropoli ha mantenuto sin dalle origini, quando era solamente un villaggio di pescatori e allevatori.

Negli anni, Dubai si è profondamente trasformata. Il risultato è davanti ai nostri occhi. Le influenze provenienti da tutto il mondo hanno toccato anche la cucina locale, senza rivoluzionarne il credo.

Alberghi e ristoranti di lusso hanno ampliato la scelta, ma Dubai rimane legata alle proprie radici. Quindi pesce, carne e piatti della storia araba, come falafel e tabbouleh.

I piatti tipici della cucina araba

Ecco una selezione delle principali, e tradizionali, attrazioni culinarie della città.

Battel Joe flickrfoto di Joe via flickrI datteri Bateel

Perfetti per la colazione, perché nutrienti e gustosi. Arrivano dall’Arabia Saudita e possono avere diverse tonalità e forme. Ce ne sono addirittura 20 tipologie differenti. Vero che sono senza grassi, ma abbondano in calorie.

petto di agnello ripienofoto via Il PatriotaCammello farcito

È il piatto della festa. Di tradizione beduina, veniva servito in occasione di matrimoni o altre celebrazioni. In sostanza è carne di cammello ripiena di altre carni, come agnello e pecora.

camelccinoIl Camelccino

Il latte di cammello è piuttosto salato, ma, comunque, più simile a quello vaccino che alla variante caprina. Ha pochi grassi ed è sempre più utilizzato, nonostante l’animale, in sé, non sia fatto per la mungitura. Di recente è nato il cappuccino proprio con latte di cammello. Viene servito al The Majlis, caffè che si trova nel Dubai Mall, specializzato in questo tipo di ricette.

Al Hareesfoto via TravelTriangleHarees

Si parla di uno dei capisaldi della cucina araba. Diffuso anche nel Golfo Persico, varia a seconda della regione. Si tratta di una specie di budino preparato con chicchi di grano e carne (solitamente bovina) cotti assieme, fino a quando si ottiene la consistenza desiderata. Richiede una lunga e paziente preparazione, perciò viene servito soprattutto in occasioni speciali. Come accennato, tante le varianti dovute alla vasta scelta di sapori: dal cardamomo alla cipolla, dalla curcuma alla cannella. Spesso viene accompagnato dal Samen: prodotto a base di burro chiarificato tipico del Medioriente.

Falafel Krista flickrFalafel

Le famose polpette di legumi, fritte e speziate, che conosciamo bene anche in Italia. Di origine egiziana, sono ormai diffuse in tutta l’Arabia. Si preparano tritando fave, ceci e fagioli, cipolla, aglio, cumino e coriandolo. Un’esplosione di sapori, da smorzare con un po’ di hummus, la crema di ceci che fa da contorno.

Shavarma Kebab krista flickrfoto krista via flickrShawarma

Da noi noto come kebab: il piatto a base di carne che i turchi hanno portato in Europa. Il grande spiedo, mix di agnello, pecora, pollo capra o manzo, viene ricoperto di grasso di pecora. Questo, sciogliendosi grazie al calore sui lati della carne, e non da sotto, va a ricoprire lo spiedino e dare il tipico sapore.

Kabsafoto via TravelingEastKabsa

Il kabsa è un piatto di riso a cui vengono aggiunti carne, aromi, verdure e frutta secca. Può essere fatto con pollo, capretto, agnello, cammello, manzo, pesce o gamberetti. Quando si usa la tecnica “mandi”, la carne viene fatta cuocere in un buco scavato nel terreno; il metodo “mathbi”, invece, prevede una cottura su pietre scaldate da un braciere; infine, il “madghut” richiede l’utilizzo della pentola a pressione. Ma è soprattutto il mix di spezie a determinarne il sapore: potrete trovare pepe, cardamomo, zafferano, cannella, alloro ecc. E poi cipolle, uva sultanina, pinoli.

Tabbouleh Jules flickrTabbouleh

Il bulgur è un alimento costituito da frumento integrale e grano duro germogliato. Quando viene mischiato con prezzemolo, cipolla, menta, pomodoro e cetrioli, si ha il tabbouleh: “insalatona” alla base della dieta araba. Il tocco finale va dato con succo di limone e olio d’oliva.

Usanze gastronomiche

Colazione

La giornata va cominciata alla grande. La cucina di Dubai offre soluzioni molto sostanziose ed energetiche. Dai Balateet, dischi di pasta fatta con uova, cipolle, cannella, zucchero e olio, ai Mohalla: fette di pane con miele e sciroppo di datteri.

Pranzo e cena

A pranzo e cena, vanno per la maggiore i piatti unici. Il Matchbous è riso, cipolle, carne, spezie, sale e limone essiccato. Il Fareed, invece, è carne stufata con verdure. Anche il Wara Enab è gustoso: involtini di foglie di vite farciti con carne macinata e riso.

Dolci

Piacciono molto i budini: dall'Om Ali, rigorosamente fatto in casa, al Muhallabia, di latte e lavorato con acqua di rose e pistacchi.

pubblicato il 06/12/2016
aggiornato il 06/12/2016
17
Quanto ti è stato utile questo articolo?

Alloggi a Dubai per tipologia

VIVI Dubai è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0